Ecco cosa faceva alle pazienti l’infermiere romeno

Your ads will be inserted here by

Easy Plugin for AdSense.

Please go to the plugin admin page to
Paste your ad code OR
Suppress this ad slot.

sedateScoperta agghiacciante a Padova. Un romeno di 41 anni, infermiere presso un reparto dell’Azienda Ospedaliera, si è reso protagonista di un comportamento tremendo nei confronti di alcune pazienti ricoverate nel nosocomio in cui lui lavora. I Carabinieri avevano avviato le indagini in seguito ad una segnalazione fatta proprio dall’Ospedale alla Procura. I dirigenti sanitari avevano forti sospetti su presunte somministrazioni di farmaci a base stupefacente con dosi sbagliate, o al di fuori di terapie in atto, nei confronti di donne ricoverate in quel reparto. Durante le indagini il cerchio si è stretto sempre più intorno all’infermiere rumeno. Gli inquirenti si erano convinti che fosse lui a dare quelle medicine con lo scopo di molestare o violentare sessualmente le pazienti che sotto l’effetto di quei farmaci non potevano reagire. Il culmine è stato ovviamente l’arresto in flagranza di reato. L’uomo è infatti stato sorpreso mentre violentava una ricoverata di 58 anni che aveva prima sedato con un’iniezione di psicofarmaci. L’uomo stava palpeggiando nelle parti intime la donna e scattava anche alcune foto “ricordo” con lo smartphone.

Your ads will be inserted here by

Easy Plugin for AdSense.

Please go to the plugin admin page to
Paste your ad code OR
Suppress this ad slot.

Luciano Flor, direttore generale Azienda Ospedaliera Padova, ha parlato in conferenza stampa: “Al primo sentore di un episodio di questo tipo abbiamo deciso di avvisare la Procura. Noi siamo qui a non nascondere un fatto che ci lascia molto stupiti e dall’altro ci crea un momento di difficoltà molto spiacevole. Crediamo nella trasparenza, nella magistratura e nelle forze dell’ordine – ha aggiunto – ma vogliamo rassicurare che staremo ancora di più attenti e che lavoreremo in trasparenza e non lasceremo niente sotto traccia. Anzi, invitiamo chiunque avesse qualcosa da dire a dircelo”.  L’infermiere è stato arrestato e il Gip ha convalidato la misura della custodia cautelare in carcere”.

Your ads will be inserted here by

Easy Plugin for AdSense.

Please go to the plugin admin page to
Paste your ad code OR
Suppress this ad slot.